AbbracciodiLuce

Un pensiero d'Amore alla volta

Imparando cosa vuol dire essere energia ed a trasformare consapevolmente tale energia, la nostra vita si trasforma in un miracolo quotidiano di guarigione, manifestazione ed abbondanza.

AbbracciodiLuce - Un pensiero d'Amore alla volta

Lascia andare

lascia_andareLascia andare l’ansia per ciò che può andar male.
Lascia andare il rancore e la rabbia per ciò che non puoi controllare.
Lascia andare i ricordi dolorosi, i rimpianti, i falsi desideri.
Lasciali andare.
Ti hanno dato quello che potevano: esperienza.
Sentili scorrere oltre la tua energia. E andare.
Ora puoi dar valore, amore e significato a ciò che sei, adesso, e a chi, adesso, scegli di diventare.



E’ la tua vita, il tuo percorso, mica una gara

In ogni percorso, compreso quello spirituale, si parte sempre con un primo passo.
E partire è una scelta e un’assunzione di responsabilità non indifferente.
Poi si prosegue: ognuno con i suoi ritmi, le sue soste, i suoi incidenti di percorso, le sue accelerazioni.
E va bene così.
E’ la tua vita, il tuo percorso, mica una gara a chi arriva prima.
Secondo me.

elatuavitamicaunagara2016

La mia serenità è un dono che faccio a me stesso e, di conseguenza, al mondo

Ogni giorno, in mille diverse occasioni, ho la prova che la qualità della mia vita dipende da me.
Dalla serenità con cui attraverso le situazioni, dai pensieri che faccio, da come decido di sentirmi,
La pace, la serenità non sono nei posti in cui mi trovo, nelle esperienze che sto facendo o nelle persone che ho intorno.
Sono una scelta che faccio scegliendo i miei pensieri.
La mia serenità è un dono che faccio a me stesso e, di conseguenza, al mondo.

 

lamiaserenitaeildono2016

Riconoscere il valore della vita

Riconoscere il valore della vita, a mio giudizio, non sta nell’illudersi che essa possa essere sempre perfetta. Significa, al contrario, comprendere l’importanza di vivere l’adesso, con i suoi problemi e le sue opportunità.
Significa avere degli ideali, dei desideri, dei sogni e lavorare alacremente per realizzarli. Ma significa anche essere consapevoli che tutto questo va fatto nel mondo così com’è, con le sue storture, le sue contraddizioni, le sue difficoltà.
E il valore della nostra vita sta, forse, proprio in questo: superare le difficoltà, imparare, rafforzarsi, non darsi mai per vinti.
Perchè se tutto fosse perfetto, non ci sarebbe la gioia di potersi migliorare.
Non ci sarebbe l’opportunità di abbracciare la vita così com’è, coi suoi alti e i suoi bassi, e trasformarla attraverso l’abbraccio che le diamo.

 

riconoscereilvaloredellavita2016

Come usare la nostra determinazione

A volte ci capita di usare tanta nostra energia nel tenerci testardamente ancorati a situazioni, persone, pensieri che ci fanno stare male.
Di mantenere focalizzata l’attenzione su queste cose ed attaccarci ad esse con una forza e con una tenacia che meriterebbero miglior causa.
E succede che questi pensieri, persone, situazioni diventano così permanentemente parte della nostra vita da diventare una vera e propria dipendenza.
Sappiamo che ci fanno male, ma ogni giorno diventa più difficile staccarsene.

Ma, se lo decidiamo, possiamo dare alla nostra ostinazione, alla nostra determinazione uno scopo più utile per noi.
Sappiamo che intraprendere una determinata azione una volta può portare ad un buon risultato, ma se ripetiamo questa azione tante volte essa porterà dei frutti che si moltiplicano.
Non possiamo spostare 1000 pesi da un chilo tutti insieme ma possiamo spostare mille volte un peso da un chilo.

Ripetere azioni e pensieri che ci fanno stare bene, ogni giorno, questo è quello per cui abbiamo avuto in dono la determinazione.
Ripetendoli con tenacia li rendiamo ogni volta più efficaci, ogni volta più potenti.
Nessuna capacità può essere sviluppata pienamente in un giorno; nessun obiettivo importante può essere raggiunto istantaneamente.

Allora, lasciamo andare le cose negative cui abbiamo consacrato finora la nostra determinazione, e dedichiamo il nostro tempo e le nostre energie a ciò che ci fa bene.
E questo tempo e queste energie ci daranno delle inattese e meravigliose ricompense.

Secondo me

comeusarelanostradeterminazionegeo850500www

Vivere come vogliamo e non come si può

Nei primi anni di esistenza ci insegnano a vivere come si deve, attraverso le convinzioni che ci trasmettono.
Spesso alcune di queste convinzioni ci bloccano e ci ostacolano, e ci riducono a vivere come si può.
Ma possiamo imparare a vivere come vogliamo, cambiando le nostre convinzioni bloccanti.
A partire dalla convinzione che farlo è impossibile.
Insegniamoci che è possibile.
Secondo me.

 

 

Facciamo pace con noi stessi

Qualunque cosa ci rimproveriamo, nel momento in cui l’abbiamo fatta abbiamo fatto il meglio che potevamo per quelli che eravamo in quel momento.
Ora siamo diversi, anche grazie a quella esperienza.
Non ci giudichiamo, Osserviamo. Impariamo. Andiamo oltre. Amiamoci.
E facciamo pace con noi stessi.

Ricordi, sorridi, alzi gli occhi al cielo e benedici quel giorno

Qualcosa, che era nascosto nel mio subconscio, mi suggeriva che, per essere amato, dovevo dimostrare, sforzarmi, dare il più possibile ed anche di più, come se dovessi meritarmi con fatica l’amore che ricevevo.
E, allora, ho passato lunghi anni della mia vita a cercare di compiacere gli altri, di essere quello che immaginavo loro volessero che fossi, di mettere le loro esigenze davanti alle mie.
Ma non si vive bene, così.
Non si vive bene perché non sei più tu quello che riceve amore ma un avatar di te.
E non si vive bene perché, qualunque sforzo faccia, ti senti sempre inadeguato e hai sempre la vocina interiore che continua a ripeterti che non meriti di essere amato.
Poi un giorno ti svegli e non ce la fai più: e decidi che è ora di cambiare.
Decidi, e lavori su di te con costanza per realizzarlo, che è una cosa naturale essere amati per quello che si è, perché siamo qui sulla terra per sperimentare anche questo.
E scopri, piano piano, che non sono gli sforzi che fai a farti ricevere amore, ma quello che sei.
Lo ricevi da Anime affini che trovano naturale dartelo, perché sentono di farlo.
E allora ti senti libero di dare il tuo Amore agli altri, senza se e senza ma, non per ricevere il loro amore in cambio ma solo perché senti di farlo.
E, finalmente, puoi lasciare questo enorme Flusso di Amore libero di fluire da te agli altri e dagli altri a te.
E una mattina, come è successo a me oggi, ti svegli ricordando tutto questo.
E ricordi con tenerezza quanto stavi male quel giorno che hai scelto di iniziare il cambiamento, quanto dolore avevi, quanto quel giorno ti sembrava di essere arrivato al capolinea.
Ricordi, sorridi, alzi gli occhi al cielo e benedici quel giorno.

 

ricordicontenerezza850www

Impariamo a renderci felici

La gioia è dove vogliamo che essa sia: lontana anni luce da noi o presente in ogni attimo della nostra vita. Sta a noi decidere.
La gioia può essere in ogni persona che incontriamo, in ogni immagine che vediamo, in ogni musica che ascoltiamo, in ogni emozione che proviamo, in ogni situazione nella quale la vita ci fa trovare.
Diamoci il compito di scoprire la gioia nascosta: c’è gioia da vedere in ogni direzione, in ogni nuova situazione. Basta aspettarsi di trovarla e lei simanifesterà, basta scegliere di provarla e lei riempirà ogni cellula del nostro corpo.
E la cosa bella è che questa ricerca non ci porterà via tempo ed energie: la gioia è ovunque noi le permettiamo di manifestarsi.
Basta provarla, viverla e condividerla, come i bambini sono così bravi a fare.
Impariamo da loro.

 

impariamoarendercifelici960

Accetto, rispetto ed onoro il punto del gioco cui sono arrivato e vado avanti, nella direzione che ho scelto per me.

Se mi guardo intorno vedo tante circostanze che, in questo momento, non sono come desidererei. Tanti ostacoli, problemi, vincoli. Ma non sono dei limiti a ciò che posso fare. Sono stimoli alla mia creatività, alla mia determinazione, alla mia passione, al mio entusiasmo.
La mente, ogni tanto, mi suggerisce di imprecare contro questi limiti, di dar la colpa a qualcuno che apparentemente li ha creati, oppure alla sfortuna. Ma il cuore sorride quando lei fa così. Sa che fa solo il suo mestiere di finto grillo parlante. In realtà, è spaventata da ciò che percepisce come altro da sé. Ma il cuore lo sa che non c’è “altro” e vede questi limiti per quello che sono. L’ambientazione del gioco della vita che sto giocando.
Gioco questo gioco con il meglio di me che è mio alleato. Ho una squadra fortissima: la mia consapevolezza, il mio amore per me stesso, la mia compassione, il mio Amore. Accetto, rispetto ed onoro il punto del gioco cui sono arrivato e vado avanti, nella direzione che ho scelto per me.

giocquestogiococonilmegliodime09