AbbracciodiLuce

Un pensiero d'Amore alla volta

Imparando cosa vuol dire essere energia ed a trasformare consapevolmente tale energia, la nostra vita si trasforma in un miracolo quotidiano di guarigione, manifestazione ed abbondanza.

AbbracciodiLuce - Un pensiero d'Amore alla volta

Ballare sotto la pioggia

E’ una frase di Vivian Greene, ma sembra la mia vita.
Se aspettassi che passi la tempesta, sarei ancora seduto in un angolo a guardare con rancore il Cielo.
Ma ho imparato a ballare sotto la pioggia.
E ad accompagnare chi sceglie di farlo.
Vieni a ballare con me?

ballaresottolapioggia850www

 

Lavoriamo su noi stessi per aiutare gli altri, ma aiutiamo gli altri anche per lavorare su noi stessi

Questa frase di Pema Chodron dice una grande verità, secondo me.
Lavorare su se stessi con pazienza ma con tenacia ci mette in condizione di aiutare gli altri.
Ma aiutare gli altri, con le loro debolezze ed i loro lati oscuri, ci offre un’occasione per lavorare su noi stessi, sulle nostre debolezze e sui nostri lati oscuri.
Perchè poi, in realtà, non esistiamo noi e non esistono gli altri.. siamo Uno.

lavoriamosunoistessi

Cos’è una mamma

Una mamma è come un albero grande
che tutti i suoi frutti dà:
per quanti gliene domandi
sempre uno ne troverà.
Ti dà il frutto, il fiore e la foglia,
per te di tutto si spoglia,
anche i rami si toglierà.
Una mamma è come un albero grande.
Una mamma è come una sorgente.
Più ne toglie acqua e più ne getta.
Nel suo fondo non vedi belletta:
sempre fresca, sempre lucente,
nell’ombra e nel sole è corrente.
Non sgorga che per dissetarti,
se arrivi ride, piange se parti.
Una mamma è come una sorgente.
Una mamma è come il mare.
Non c’è tesori che non nasconda,
continuamente con l’onda ti culla
e ti viene a baciare.
Con la ferita più profonda
non potrai farlo sanguinare,
subito ritorna ad azzurreggiare.
Una mamma è come il mare.
Una mamma è questo mistero:
tutto comprende, tutto perdona,
tutto soffre, tutto dona,
non coglie fiore per la sua corona.
Puoi passare da lei come straniero,
puoi farle male in tutta la persona.
Ti dirà: <<Buon cammin, bel cavaliero!>>
Una mamma è questo mistero.
[di Francesco Pastonchi]

festadellamamma

Una settimana

Ecco il mio augurio per te, per ogni altro bambino, donna e uomo sulla faccia della terra.

Passa una settimana dicendo a te stesso solo cose gentili ed amorevoli.

Ringrazia almeno dieci volte l’ora: cinque te stesso e cinque il mondo intero.

Complimentati con te stesso (e con gli altri) ogni volta che viene fatto uno sforzo.

Prendi nota delle meravigliose qualità e caratteristiche tue e di quelli accanto a te.

Una settimana.

Non tornerai mai più indietro.

E tutta la tua vita sarà una magnifica meditazione.

(Cheri Huber)

unasettimana960

La tolleranza non è difficile

Rispetta le persone che sono il tuo prossimo, trattale in modo equo, se sei in disaccordo con loro fallo in onestà, godi della loro amicizia, esplora i pensieri reciproci candidamente, lavora insieme a loro per un obiettivo comune ed aiutatevi vicendevolmente a realizzarlo.

Niente bugie distruttive.

Niente paure ridicole.

Niente rabbia debilitante.

(Bill Bradley)

toleranzanonedifficile

L’idea di separazione

E’ la definizione di ego in se stessa che crea l’idea della separazione: differente significa separazione nella definizione dell’ego. L’ego vede confini tra cose e persone. Crea anche confini concettualmente attraverso il linguaggio, in termini di tempo e trattenendo alcune credenze.

Questo è il modo in cui la mente egoica digerisce la vita. Tutte queste differenze sono viste dall’ego come potenzialmente pericolose e problematiche. L’ego è costantemente in difesa, cercando di proteggersi da tutto ciò, là fuori, che è differente da esso. Il suo mondo è pieno di paura, ansia, gelosia, livore, rabbia e dolore. Questo punto di vista ed il senso di essere separato è la fonte di tutta questa sofferenza.

Ma la realtà non è quella che l’ego crede che sia. Non ci sono confini. Non c’è alcun sé separato ed in opposizione al mondo. C’è solo il Divino che ogni istante crea da se stesso. Ogni cosa è il Divino che esprime se stesso come albero, come cane, come persona, come pensiero, come emozione, come luce, come suono. Nessun confine. Nessuno. Solo l’Uno.

Solo il Divino che esprime se stesso attraverso la vita.

separazioneTraduzione ed adattamento di AbbracciodiLuce da:

Gina Lake, Radiance. Experiencing Divine Presence, 2006

Una splendida definizione di Dio

Dio, per me, è il processo dell’Universo e probabilmente oltre l’Universo, contemporaneamente separato da ed unito a tutte le cose.
Credo che quando stiamo vivendo dalla nostra spiritualita’
siamo in armonia con quel processo e siamo Uno con esso.
Noi influenziamo questo processo e questo processo influenza tutti noi quando siamo chiari con noi stessi e il nostro ego sta fuori dai piedi.
(Anne Wilson Schaef da “Living in process” – Traduzione italiana di AbbracciodiLuce)

Cos’è il successo?

Ridere spesso e amare molto; guadagnarsi il rispetto delle persone intelligenti e l’affetto dei bambini; ottenere l’approvazione di critici onesti e sopportare i tradimenti dei falsi amici; apprezzare la bellezza; trovare il meglio nel prossimo; donarsi; lasciare un mondo un po’ migliore con un bambino sano in più; un fazzoletto di giardino o una vita socialmente riscattata; aver giocato e riso con entusiasmo; e cantato con esultanza; sapere che grazie alla nostra esistenza almeno una vita ha potuto respirare meglio.

(Ralph Waldo Emerson)

E’ sempre troppo presto per mollare

Secondo me c’è un’unica decisione che è bene procrastinare nella nostra vita.

Quella di mollare, di darci per vinti.

Perché la vita è un viaggio straordinario verso direzioni che, a volte, non riusciamo a cogliere pienamente ed a portare alla consapevolezza.

E, allora, se oggi ha deciso di mollare, rimanda a domani e manda il tuo desiderio all’Universo.

Con intenzione, con emozione ma senza attaccamento.

E se domani non arriva, arriverà dopodomani: tu non mollare.


Continua a vibrare alla stessa frequenza dei tuoi sogni.

Non possiamo salvare le persone. Possiamo solo amarle.

(Anaïs Nin)

Ognuno segue il percorso che la sua Anima ha scelto, durante la sua vita.
E non possiamo salvare nessuno e non sarebbe, forse, neanche giusto.
Cosa ne sappiamo del mistero delle scelte dell’anima per arrogarci il diritto di dire cosa è giusto o sbagliato per un altro?

Ma una cosa, di certo, possiamo fare.
Sostenere gli altri con il nostro Amore.
E la sfida, per ciascuno di noi, è sostenere con Amore anche quando le scelte dell’altro ci sembrano sbagliate.
E imparare a farlo più spesso che possiamo.
Questo, almeno, secondo me.

Ho imparato dalla mia esperienza che la maggior parte della nostra felicità o infelicità dipende dalla nostra disposizione d’animo e non dalle circostanze

(Martha Washington)

La mia esperienza è la stessa.
Quando il percorso che la tua anima ha scelto ti sottopone a delle prove apparentemente insopportabili, puoi comunque scegliere con quale disposizione d’animo affrontarle.
E questo fa la differenza.
Io ho scelto di non condannarmi all’infelicità, scegliendo di continuare, anzi, di rafforzare quello che faccio per diffondere vibrazioni d’Amore su questo pianeta.

E questa scelta mi rende felice e rende felice, ne sono sicuro, quell’Anima che amo tanto e che amerò sempre, anche se ha cambiato dimensione.

Le relazioni che abbiamo con il mondo sono in gran parte determinate dalle relazioni che abbiamo con noi stessi

[Greg Anderson]

Spesso le relazioni che abbiamo con ciò che ci circonda sono condizionate dalla nostra visione di noi stessi, alimentata da educazione ricevuta, credenze, pregiudizi, cultura personale e collettiva.

E spesso più accresciamo la nostra consapevolezza su chi siamo e quanto valiamo, meglio conosciamo ed apprezziamo ciò che ci circonda ed aumentiamo la qualità delle relazioni  che abbiamo con il mondo.

Questo, almeno, secondo me…