AbbracciodiLuce

Un pensiero d'Amore alla volta

Imparando cosa vuol dire essere energia ed a trasformare consapevolmente tale energia, la nostra vita si trasforma in un miracolo quotidiano di guarigione, manifestazione ed abbondanza.

AbbracciodiLuce - Un pensiero d'Amore alla volta

Appoggia una mano sul cuore

Appoggia una mano sul cuore, percepiscine il battito.
Respira al ritmo del tuo cuore: inspira benessere, espira tossine.
Inspira coraggio, espira paura.
Inspira serenità, espira preoccupazioni.
Inspira gioia, espira dolore.
Ora, inspira tanta energia e portale nel cuore.
E ripeti a te stesso: “Io mi prometto di rendermi felice”.

Vivere

Vivere è un viaggio.
Un viaggio che, ad ogni tappa, suscita meraviglia e stupore.
Vivere è nutrimento per l’anima: scandire il tempo dell’universo, sperimentare il sapore della realtà materiale, apprendere, cadere e rialzarsi, progredire, scoprire orizzonti inesplorati.
E’ parole, suoni, immagini, emozioni, speranze, delusioni, rinascite.
E’ riscoprire chi siamo veramente.
Secondo me.

vivere

La meraviglia di vivere senza giudizio

Vivere senza giudizio è accettare ciò che nella nostra vita arriva, senza confrontarlo con le nostre aspettative, con le nostre convinzioni, con il nostro paradigma. Accettarlo com’è, comprendere cosa ci sta dicendo su noi stessi, non lavorare contro di esso, ma lavorare su di noi, per cambiarlo, se lo riteniamo.
Quando riusciamo a goderci la meraviglia di vivere senza giudizio, la nostra Anima ci sussurra significati più
profondi di ciò che sperimentiamo.
Ci fa andare oltre il bello e il brutto, il buono ed il cattivo, il giusto e l’ingiusto. Oltre la separazione, il dolore, la rabbia, il rammarico.
Ci dona la serenità di vivere nell’Uno, nel momento presente.
In pace, finalmente.
Non ci riusciamo sempre, è normale, ma impariamo, in primo luogo, a non giudicarci per questo.
Questo, almeno, secondo me.

meravigliadiviveresenzagiudizio

I doni

Spesso non ci rendiamo conto di quanto straordinari i doni che i momenti ordinari della nostra vita ci portano.
Non ce ne rendiamo conto perché la nostra mente ci proietta nel passato (a inseguire ricordi) o nel futuro (a inseguire preoccupazioni).
E ci impedisce di sentire il nostro cuore, che sta vivendo quei doni nel presente.
Secondo me.
ogniistante1

Le due strade

Ogni mattina, appena svegli, ci troviamo di fronte due strade.
La prima, quella che ci sembra la più agevole, ci porta ai gesti, ai pensieri, alle situazioni, alle emozioni che abbiamo provato nel passato.
La seconda, più impervia apparentemente, ci porta a gesti nuovi, nuovi pensieri, nuove situazioni, nuove emozioni, nuovi punti di vista.
Se i pensieri, i gesti, le situazioni le emozioni del passato sono quello che desideriamo, non esitiamo ad imboccare la prima.
Ma se  non ci piacciono, imbocchiamo con decisione la seconda ed iniziamo l’esplorazione.
Potremmo trovare chi siamo davvero.
Secondo me.

 

Lascio fluire, placido, l’Amore

Lascio fluire placido l’Amore, come un fiume che, lentamente, attraversa la vastità della pianura.
Ne percepisco la vibrazione, sottile ma potente, e la sento cambiare la mia, renderla elevata.
E placo la mente e godo il suo abbraccio che mi avvolge.
Avvolto, abbracciato e coccolato dall’Amore: è il posto più bello dove possa stare.
E questo posto è il mio Qui, il mio Ora.

lasciofluireplacidolamore

Vivere senza considerare nessuno colpevole, me compreso

Siamo qui, su questo piano di esistenza, a fare le nostre esperienze. E le facciamo ognuno facendo del nostro meglio, per come siamo nel momento in cui le facciamo, per come ci sentiamo, per quello che sappiamo.
Errori ne facciamo, sì, a volte facciamo, o ci facciamo, del male. Ma è sempre il meglio che riusciamo a fare, in quel momento.
E spesso quegli errori non sono punizioni, ma prove da attraversare per trovare un modo migliore per essere noi stessi.
Biasimare, punire, biasimarci e punirci non è la soluzione. Possiamo riparare, proteggerci, risolvere, andare avanti ma senza ancorarci alla colpa degli altri o al senso di colpa verso gli altri.
Quelli ci trattengono nel passato, impedendoci di evolvere, di imparare dalle nostre e dalle altrui esperienze.
E di andare avanti.
Questo, almeno, secondo me.

Vivere con serenità

Vivere la nostra vita con serenità è il dono più grande che possiamo farci ed il dono più grande che possiamo fare agli altri.
Perché la serenità è uno stato interiore permanente basato sulla fiducia che c’è sempre un motivo per quello che ci accade e c’è sempre una strada per fare un passo avanti.
Uno stato interiore che spargiamo intorno a noi, contagiando anche gli altri.
E non dipende dagli altri ma da noi.
Dall’abitudine che, giorno per giorno, possiamo acquisire di tenerci separati dalle circostanze e rimanere centrati sul percorso che stiamo percorrendo.
Accettando con Amore per noi stessi anche le volte che non ci riusciamo e traendone spunto per migliorarci.
Secondo me.

1623217_10152031573033075_887566202_n

Non c’è spazio

Difficile mettere i tuoi mobili nuovi in una stanza che usi come ripostiglio per le cose vecchie. Non c’è spazio.
Difficile attrarre ciò che desideri nella tua vita se la tua energia è piena di passato attraverso la rabbia, il risentimento, il rancore, il rammarico e il rimpianto.Non c’è spazio.
Dunque, facciamo spazio.

1901280_10152033822098075_2119362844_n (1)

La vita non è un film

La vita che viviamo può scorrere fuori di noi, e noi fuori di lei, se la viviamo come un film che stiamo osservando. E spesso è un brutto film.
Può scorrere dentro di noi, e noi dentro di lei, se la lasciamo essere quella che è, ma ce ne rendiamo i protagonisti principali.
Non è di lei che abbiamo da occuparci, ma di noi. Siamo noi il tramite, il canale, attraverso il quale essa si manifesta.
Siamo noi che ascoltiamo, vediamo, ci focalizziamo, prendiamo consapevolezza. Siamo noi che scegliamo cos’è che davvero importa, ciò che ha valore e ciò che non lo ha.
Siamo noi che possiamo danzare in maniera armoniosa, qualunque musica la nostra vita stia suonando.
Siamo noi che possiamo amplificare il bello che vediamo, il buono che incontriamo, il dolce che assaporiamo.
Siamo noi che possiamo scegliere di onorare la nostra esistenza, sempre e nonostante tutto, rendendola speciale.
Siamo noi, in fin dei conti, che, passo dopo passo, possiamo renderci speciali insieme a lei.
Secondo me.

lavitanoneunfilm

Ciò che abbiamo, ciò che siamo

Spesso ci concentriamo sull’obiettivo di aumentare ciò che abbiamo. Ma questo non fa altro, frequentemente, che aumentare la focalizzazione su ciò che non abbiamo, la percezione della scarsità, la frustrazione per ciò che desideriamo e non si decide ad arrivare nella nostra vita.
Forse, sarebbe meglio concentrarci sull’obiettivo di espandere la consapevolezza di chi siamo.
Io credo, infatti, che ciò che abbiamo è solo indiretta conseguenza del grado di consapevolezza che abbiamo raggiunto su chi davvero siamo.
Manifestazioni, su questo piano di esistenza, dell’Energia Creatrice.
Questo, almeno, secondo me.

1688639_10152034250458075_1239687114_n